libri e cose

libri e cose Follow

📖 adoro leggere e 🖊 scrivere
Da grande voglio diventare azzurropillin.
📧scrivimi: silviapillin@gmail.com
📚 scopri i miei libri:

https://linktr.ee/silviapillin

687 Followers  467 Follow

Share Share Share

La presentazione di "Aria e altri coccodrilli" di ieri è stata molto bella e partecipata. Avevamo lasciato qualche minuto per le domande ma ce ne hanno fatte così tante che siamo andate avanti per mezz'ora.
Io sono sempre super agitata, come se fosse questione di vita o di morte. Ma sopravvivo sempre e sono contenta.
#udine #libreriatarantolaudine #libreriatarantola #presentazionedilibri
Il 4 giugno alle 18 alla libreria Tarantola di Udine presenterò il mio romanzo "Aria e altri coccodrilli" insieme alla psicoterapeuta Fernanda Zanier. Faremo una chiacchierata sulla depressione confrontando il punto di vista personale con quello professionale. Per capire cos'è la depressione e come stare vicino a chi ne soffre.
L'ingresso è libero. Non mancate!

#udine 
#libreriatarantola 
#libreriatarantolaudine 
#depressione
#suicidio
#presentazionedilibri
ho sviluppato uno stile di vita minimalista in adolescenza.

sono state due, le letture che hanno confermato in me questa predilezione: * "il vangelo secondo larry"  di janet tashjian * la frase "più cose possediamo più preoccupazioni abbiamo" che - se la memoria non mi inganna - dovrebbe essere presa da un romanzo di dominique lapierre. forse "la città della gioia" ma non ci metterei la mano sul fuoco. "il vangelo secondo larry" è un romanzo per ragazzi che ho letto attorno ai vent'anni. il protagonista è un ragazzino che sceglie di vivere con 70 oggetti in tutto, abiti e materiale scolastico inclusi. ogni volta che un nuovo oggetto tenta di entrare nella sua vita, deve scegliere di cosa liberarsi per accoglierlo. oppure può decidere che quel nuovo oggetto non gli serve e quindi restare così com'è. è solo una storia inventata piuttosto irrealistica, ma è entrata prepotentemente nel mio modo di percepire il rapporto con le cose, rendendomi consapevole di quale approccio volessi conservare e che viene riassunto molto bene nella frase "più cose possediamo più preoccupazioni abbiamo". per quanto mi riguarda gli oggetti occupano spazio - fisico e mentale - inquinano, per la maggior parte danno una gioia limitatissima che non ne giustifica l'acquisto e spesso non hanno nemmeno utilità. ci illudiamo che ce l'abbiano, che non potremo fare a meno di quella cosa fantastica, per poi usarla per un paio di settimane e infine mai più.

è per questo che acquisto pochissime cose, che leggo solo in ebook o libri presi in biblioteca, che non stampo foto né mail, che mi libero facilmente delle cose, che non accetto di buongrado i regali (nel 90% dei casi sono cose che non mi sarei mai comprata, che non mi sono utili, che non mi piacciono, che non mi interessano, che dimostrano che la persona che mi ha fatto quel regalo non mi conosce). tre anni fa, in occasione dell'ultimo trasloco (vienna - città di u), mi sono liberata di moltissima roba (... Continua sul mio blog azzurropillin. Link in bio)

#mariekondo
#ilmagicopoteredelriordino 
#minimalismo
Good morning sunshine
Ho vinto io @sara.gavioli 😉
La #primavera non sta benissimo
La #primavera non sta benissimo
C'è un nuovo hashtag: #leggodiverso 
È stato scelto dalla community di @bookblister per segnalare bei libri che non siano i soliti bestseller, spinti dalle case editrici e fotografati da tutti i bookstagrammer. E c'è qualcuno che ha scomodato questo hashtag per la mia piccola Aria. 💙💙💙💙💙💙 @dubbiosa_certezza 💙💙💙💙💙
ieri sera io e il matematico siamo andati al cinema a vedere "free solo", il documentario che ha vinto l'oscar. il protagonista è alex honnold, l'arrampicatore che ha compiuto un'impresa impensabile: scalare senza corda "el capitan", una parete di roccia verticale alta 900 metri.
ci sono molte cose che si potrebbero dire su questo documentario. la più banale: è magnifico.
un'altra a caso: non è giusto che alcune persone sappiano benissimo cosa vogliono fare nella vita (anche se in questo caso si tratta di fare una cosa pericolosissima che se sbagli muori) mentre io, a quasi 37 anni, non so ancora che cazzo ci sto a fare qua.
#premiorenner #azzurro #azzurropillin #freesolofilm #giadasanti #sensodellavita
sul fondo del cesto della roba sporca c'è un costume da bagno. devo lavarlo a mano. lo so. da mesi. ma non ne ho mai voglia e continuo a rimandare il momento in cui mi deciderò a mettere quel costume a mollo, in una bacinella.
oggi, mentre mettevo in lavatrice i capi scuri, ho ripensato a quel costume e mi sono chiesta: ma quand'è che l'ho usato? quando sono andata al mare?
ho impiegato qualche istante per ricordare la sveglia presto, la corriera che mi ha portato a grado, la giornata d'agosto passata a fare castelli di sabbia e castelli di melma coi nipotini.
ci sono dei compiti davanti ai quali mi blocco, anche se so che richiederebbero solo pochi minuti. piccole attività che rimando perché mi annoiano da morire: pulire il lavandino, portare fuori la spazzatura, sistemare un ripiano, passare l'aspirapolvere.
quando non sono più procrastinabili le faccio. in pochi minuti e con grande soddisfazione. e mi chiedo perché ci abbia messo così tanto a decidermi a compiere quella piccola azione, che nella mia testa era diventata enorme e insopportabile, ma che nella realtà si è risolta in un attimo facendomi sentire molto sollevata.

#damianooliva #azzurro #azzurropillin #premiorenner #mediterraneo
non ho senso dell'orientamento. faccio un giro su me stessa e non so più dove sono. in un negozio non mi accorgo se la porta da cui sono entrata è diversa da quella da cui sto uscendo.
e giro in tondo, mi ritrovo al punto di partenza senza sapere come ho fatto, continuo a camminare in linea retta per chilometri e mi accorgo di aver proseguito nella direzione opposta a quella in cui credevo di andare solo quando è troppo tardi per tornare indietro.
è la storia della mia totale mancanza di senso dell'orientamento, ed è la storia della mia vita.
mi sembra di essere in un labirinto, in un quadro di escher. credo di aver trovato una via d'uscita da una situazione scomoda e mi ci trovo ancora più invischiata. credo di essermi lasciata alle spalle qualcosa e mi si para di nuovo davanti.
vorrei un google maps della vita: tra venti giorni gira alla larga da tizio, prosegui dritto per quarantacinque giorni...
#azzurro #azzurropillin #premiorenner #sensodellorientamentozero #sensodellorientamento #escher #alessandrocoppola #labirinto
credo ci sia un posto, là fuori, da qualche parte, in cui finiscono tutti i cv, i manoscritti, i messaggi in bottiglia che non ricevono risposta.
immagino questo buco nero che li risucchia e li fa sparire, o una forza di gravità, che li porta in un pozzo senza fondo, in una fossa delle marianne profondissima e insondabile.
partecipo per l'ennesimo anno di fila al concorso 8x8 e so già che quel racconto, come tutti quelli che l'hanno preceduto, finirà giù da qualche parte.
è un'ostinazione infantile, donchisciottesca, la mia. o forse un'abitudine: essere ignorati anche quest'anno dal concorso 8x8. un evento da celebrare, un anniversario, una ricorrenza.
#azzurro #azzurropillin #premiorenner #giù #barbaracivilini @babina_1706